Venezuela, la guerra tra Stato e paramilitari

di Barbara Meo-Evoli

polizia-venezuela (1).jpg

Primo trimestre del 2016: 4.696 omicidi. Sei dirigenti chavisti uccisi negli ultimi due anni.

La testimonianza di un abitante di una zona popolare controllata da una banda criminale in cui da un anno non entra la polizia. Gli assassini di agenti delle forze dell’ordine sono pagati dalla criminalità organizzata in contanti in moneta locale tra 750 e 1.500$

Continuar leyendo “Venezuela, la guerra tra Stato e paramilitari”

Anuncios

Dietro le sbarre – La vita in carcere: una lotta per non soccombere

di Barbara Meo Evoli

LOS TEQUES – Le detenute italiane nell’Inof di Los Teques raccontano la loro esperienza: le minaccie, le armi bianche, la droga. “Per star tranquille basta star lontane dalle malandras”
Continuar leyendo “Dietro le sbarre – La vita in carcere: una lotta per non soccombere”

Scoperte altre fosse segrete riempite con le vittime dei narcos

CITTÀ DEL MESSICO – Sono stati scoperti 17 corpi in 2 fosse segrete nello stato di Guerrero e sembra che le autorità ne stiano cercando molti altri. Il Messico negli ultimi anni ha registrato un’ascesa vertiginosa della violenza dei narcotrafficanti che esercitano un vero e proprio potere nel paese e la comunità internazionale non se ne preoccupa, anzi dipinge Calderón come un gran difensore dei diritti umani.

Continuar leyendo “Scoperte altre fosse segrete riempite con le vittime dei narcos”

Padre Roman e il ‘barrio’: “Vivere fra la gente”

 

Padre Roman sul balcone di casa


CARACAS – “Mi sento una persona come tutte le altre del barrio. La mia missione è stare al servizio dei più deboli” dice con naturalezza padre Roman. Così lo chiamano gli abitanti di Petare, un quartiere povero di Caracas, dove poche sono le persone che vi entrano se non vi vivono.

Perfino il suo nome è stato ‘venezolanizzato’ dalla comunità. Al momento dell’arrivo in Venezuela ad appena 17 anni si chiamava Romano Cena.

Continuar leyendo “Padre Roman e il ‘barrio’: “Vivere fra la gente””