Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘italia’

Il documentario indaga sulla crisi che attanaglia l’Europa, sulle cause e le responsabilità
dell’attuale situazione e analizza in particolare gli effetti devastanti della recessione sui giovani. “No future generation?” si pone come obiettivo di raccontare le iniziative di Resistenza che la società europea ha sviluppato dal basso per affrontare la crisi, da un
lato, dando voce a coloro ai quali i grandi network normalmente non concedono spazio (la gente comune che arranca e non arriva a fine mese e i personaggi scomodi) e, dall’altro, raccogliendo opinioni di politici, intellettuali, economisti e artisti. È stato girato in Italia, Francia, Spagna e Regno Unito.

Read Full Post »

di Barbara Meo Evoli

La cooperativa Phoenix di Rutigiliano in Puglia che ha accolto gli stagisti italo-venezuelani

CARACAS – Si è concluso a Caracas il corso di formazione per educatori della riabilitazione psichiatrica e manager dei servizi socio-sanitari diretto a italo-venezuelani.

(altro…)

Read Full Post »

CARACAS – È aperta fino al 30 maggio a Caracas l’esposizione ‘L’Italia non termina mai’ di Daniela Colmenares: un viaggio nella Penisola vista dagli occhi di una giovane studentessa venezolana.

(altro…)

Read Full Post »

Sono nove milioni i latinoamericani che cadranno in povertà quest’anno a causa della crisi, ossia il 33 per cento della popolazione. In Italia sono ben un milione e 700 i minorenni in povertà, ovvero il 23 per cento di questa fascia. Questi i dati dell’ultimo rapporto Onu. Più della metà di questi bambini hanno meno di undici anni e vivono nel Mezzogiorno. Il governo non ha ancora varato il piano per l’infanzia, oggetto di raccomandazione dell’Onu, che dovrebbe essere disegnato ogni due anni.

(altro…)

Read Full Post »

legalita_e_immigrazione1ROMA – La richiesta di cittadinanza costa ben 200 euro sia per chi risiede in Italia che per chi risiede all’estero. E da oggi è attivo il conto corrente per pagare questo contributo. Prima la richiesta costava il prezzo della marca da bollo, 14,62 euro, oltre a quello delle traduzioni legali del certificato di nascita e penale. Il governo ha giustificato la tassa mettendo in rilevanza il peso economico che deve sostenere il paese nel riconoscere come italiano un immigrato o un figlio di un emigrante all’estero. Ovviamente ha omesso di rilevare il patrimonio di risorse che rappresentano l’immigrazione e la passata emigrazione per l’Italia.

(altro…)

Read Full Post »

C’è un ponte di solidarietà fra l’Italia e il Venezuela. E’ stato costruito nel 1999 dall’Associazione per il trapianto di midollo osseo (Atmo). Questo progetto dà l’opportunità ai bambini venezolani malati di leucemia di recarsi in Italia per essere sottoposti gratuitamente a tutte le cure necessarie. La fondatrice dell’Atmo, Mercedes Alvarez, spiega che il tumore delle cellule del sangue è la prima causa di morte dei bambini in Venezuela e che in questo paese, oltre al fatto che il trapianto allogenico non si effettua, i prezzi sono proibitivi (1.000.000 contro i 50.000 in Italia). Quando la cooperazione funziona!

leucemia bimbo

(altro…)

Read Full Post »

Tra il 1876 e il 1976 sono emigrati ben 25 milioni e 800 mila italiani in tutto il mondo, 900 mila sono stati accolti dal Venezuela. Oggi uno su tre degli espatriati è tornato in Italia. Più della metà dei giovani venezolani arrivati in Abruzzo nel 2008 è tornato deluso da dove era venuto ancla - associazione nazionale civile dei latinoamericani in abruzzo

CARACAS – L’Associazione nazionale civile Latinoamericani in Abruzzo (Ancla) ha l’obiettivo di “dare sostegno a coloro che oggi arrivano dall’America latina”. Così spiega il vice-presidente di Ancla Pedro Paolucci, nato in Venezuela e poi emigrato in Abruzzo.

La storia si ripete. Ma questa volta il flusso di coloro che attraversano l’oceano rincorrendo un sogno va nel senso contrario.

(altro…)

Read Full Post »

Older Posts »