Una goccia di giustizia: condannati sei militari colombiani

Colombia Independence Day

BOGOTÀ – Sono centinaia i contadini, lavoratori e sindacalisti uccisi dai paramilitari e dai militari in Colombia. Si tace su questo massacro ma ci sono tante prove, tra cui i ritrovamenti delle fosse comuni. Ieri sono stati condannati 6 militari colombiani per aver ucciso un agricoltore nel 2006. Una goccia di giustizia nell’oceano delle violazioni dei diritti umani nel paese.

Continuar leyendo “Una goccia di giustizia: condannati sei militari colombiani”

Anuncios

Condannato l’ex-capo dei torturatori della Dina

cileSANTIAGO – Un po’ in tutta l’America latina cominciano ad arrivare le condanne degli ex-complici delle dittature degli anni ’70 e ’80 e dei responsabili di violazioni dei diritti umani. In Argentina la giustizia ha fatto grandi passi avanti nei processi contro i repressori, dopo l’abrogazione delle leggi che ne permettevano l’impunità disposte dall’ex-presidente Menem. Ma i desaparecidos non sono esistiti solo in Argentina. In Perù è stato condannato a 25 anni di prigione l’ex-presidente Alberto Fujimori. Ieri in Cile è stato condannato a 10 anni di carcere l’ex capo della Intelligenze (Dina), Manuel Contreras .

Continuar leyendo “Condannato l’ex-capo dei torturatori della Dina”

Fujimori è stato condannato ad altri 7 anni di carcere

L’ex presidente peruviano Alberto Fujimori è stato condannato a sette anni e sei mesi di carcere per aver pagato 15 milioni di dollari al suo braccio destro, Vladimiro Montesinos, affinché facesse in modo di evitare un presunto golpe contro di lui. Cadono anche i presidenti!

LIMA – Questa è la terza sentenza contro l’ex presidente settantenne che governò il Perù tra il 1990 e il 2000. Prima è arrivata una condanna a 25 anni per aver ordinato i massacri di Barrios Altos (1991) e La Cantuta (1992), così come il sequestro del gironalista Gustavo Gorriti e dell’industriale Samuel Dyer, dopo l’autocolpo di stato del ’92. Ancora prima, nel dicembre 2007, dopo essere stato estradato dal Cile, venne condannato a sei anni, condanna già arrivata all’ultimo grado di giudizio, per aver ordinato la perquisizione illegale della trattoria di Trinidad Becerra, moglie di Montesinos.

Fujimori ha dichiarato che si appellerà per far annullare questo processo, durato solo otto giorni. La pena inflittagli è quasi la massima prevista per questo delitto: otto anni, quanto chiesto dal pubblico ministero. “Non si tratta di una sentenza politica, bensì giuridica”.

Perù, il pm chiede ulteriori 8 anni per Fujimori

L’ex-presidente peruviano Alberto Fujimori, condannato per violazioni ai diritti umani, affronta da oggi una nuova causa penale, del valore di 15 milioni di dollari. Fujimori era scappato nel 2000 in Giappone e poi si era rifugiato in Cile. A seguito dell’estradizione avvallata dal Tribunale supremo cileno, era stato finalmente condannato a 25 anni di reclusione per l’omicidio di 30 persone, sequestro di persona e violazione dei diritti umani. Molti reputano Fujimori un dittatore, visto che dopo l’autogolpe del 1992, con il quale furono praticamente cancellate le libertà democratiche, ha commissionato omicidi, rapimenti, violenze e torture. Alberto Fujimori

Continuar leyendo “Perù, il pm chiede ulteriori 8 anni per Fujimori”