Venezuela, la sfida delle Comuni contro la crisi

di Barbara Meo-Evoli

IMG-20160412-WA0009.jpg

L’obiettivo: essere autosostenibili. L’aggregazione delle istanze comunali dovrebbe a lungo termine rimpiazzare l’attuale Stato

Nelle Comuni socialiste convivono i poteri pubblici classici con quelli eletti in maniera autonoma dalla popolazione per gestire le proprie politiche pubbliche e il proprio bilancio. Secondo il progetto ‘chavista’, l’aggregazione delle istanze comunali dovrebbe a lungo termine rimpiazzare l’attuale Stato Continuar leyendo “Venezuela, la sfida delle Comuni contro la crisi”

Venezuela, l’opposizione stravince, quali saranno le conseguenze?

di Barbara Meo-Evoli

MUD.png

CARACAS – È iniziata una nuova tappa per il Venezuela: il nuovo Parlamento che entrerà in carica il 5 gennaio sarà diretto da una solida maggioranza di opposizione mentre le redini del governo continueranno ad essere nelle mani di Nicolás Maduro che rappresenta la continuità delle politiche promosse dal defunto Hugo Chávez. Continuar leyendo “Venezuela, l’opposizione stravince, quali saranno le conseguenze?”

Strategia della tensione in versione venezuelana alla vigilia di un voto storico

di Barbara Meo-Evoli

strategia della tensione in venezuela.png

CARACAS – Nella metro una donna grida: “Viva Chávez, vinceremo” prima di uscire dal vagone, mentre, a pochi metri, delle altre persone di opposizione si lamentano a voce alta delle attese interminabili a cui sono obbligate per comprare i prodotti calmierati di prima necessità. Scene di questo genere sono comuni in Venezuela, a pochi giorni dalle elezioni parlamentarie del 6 dicembre definite da numerosi  dirigenti politici tra le più importanti dell’era del “chavismo”[1]. Continuar leyendo “Strategia della tensione in versione venezuelana alla vigilia di un voto storico”

Perché Chavez ha rivinto. Oltre la propaganda

Perché dal 1999 ad oggi il Venezuela è stato classificato tra le dittature peggiori al mondo? Con quali prove e sulla base di quali parametri? Eccovi un decalogo dei diritti civili e politici rispettati in Venezuela, paradossalmente il paese delle “troppe libertà”.

Pubblicato sulla rivista Geopolitica: www.geopolitica-rivista.org/19120/perche-chavez-ha-rivinto-oltre-la-propaganda/

Lanciamo un appello al governo francese … affinché prenda consapevolezza della deriva antidemocratica d’un regime che … è indirizzato verso il totalitarismo” (Libération, 19/11/2007).

I principali osservatori indipendenti che hanno analizzato con attenzione la gestione di Chávez coincidono sul fatto che la autocrazia eletta bolivariana assomiglia ogni giorno di più a una normale dittatura” (El Mundo, 16/2/2009).

“‘Perchè il Campidoglio offre il suo patrocinio a una mostra a Roma sul dittatore Chavez?’ ha chiesto Giulio Santagata del Pd annunciando un’interrogazione parlamentare al ministro degli Esteri” (Repubblica, 2/3/2012).

Continuar leyendo “Perché Chavez ha rivinto. Oltre la propaganda”

Chávez e Psuv: “In Libia e Siria non vi è stata una Primavera araba”

di Barbara Meo Evoli

CARACAS – Come per la maggior parte delle posizioni prese a livello internazionale, il governo venezuelano non ha condiviso quella concordata dai paesi occcidentali e gli Stati Uniti sulla Libia opponendosi all’imposizione della ‘no fly zone’. Immediatamente dopo le prime dichiarazioni dell’esecutivo, la maggior parte dei media internazionali ha colto l’occasione per screditare il presidente Hugo Chávez lanciando la notizia, smentita dal Venezuela, della possibilità che l’ex leader libico Muamar Gheddafi si rifugiasse nel paese caraibico.

Continuar leyendo “Chávez e Psuv: “In Libia e Siria non vi è stata una Primavera araba””

A volte l’aiuto consolare serve

di Barbara Meo Evoli

MARACAIBO – Sisto Agrippino è stato colpito da un blocco respiratorio e ricoverato presso l’Ospedale Centrale pubblico di Maracaibo dove non vi era disponibilità dei farmaci necessari. Subito dopo è intervenuto il Consolato italiano erogando un sussidio e fornendo dei medicinali all’anziano italiano emigrato negli anni ’50.

Continuar leyendo “A volte l’aiuto consolare serve”

Liberato il commerciante Antonio Grassano

di Barbara Meo Evoli

CARACAS – Venerdì è stato liberato dalla polizia scientifica Cicpc il commerciante di origine italiana Antonio Grassano Urbina di 33 anni che era stato sequestrato il primo marzo nella zona El Milagro a Maracay. Il capo della banda di sequestratori si trovava in prigione al momento del delitto.

Continuar leyendo “Liberato il commerciante Antonio Grassano”

Dietro le sbarre – La vita in carcere: una lotta per non soccombere

di Barbara Meo Evoli

LOS TEQUES – Le detenute italiane nell’Inof di Los Teques raccontano la loro esperienza: le minaccie, le armi bianche, la droga. “Per star tranquille basta star lontane dalle malandras”
Continuar leyendo “Dietro le sbarre – La vita in carcere: una lotta per non soccombere”

Venezuela, due mesi dopo le inondazioni

di Barbara Meo Evoli

Nel fondo le stanze dove vivono gli sfollati nel centro Cadafe a Caracas

CARACAS – Tra novembre e dicembre 2010 a causa delle intense e continue precipitazioni ci sono stati numerosi smottamenti in molti stati del paese. Il bilancio: 29 morti e più di cento mila sfollati.

Continuar leyendo “Venezuela, due mesi dopo le inondazioni”

Carlos Andrés Pérez, ricordo di un carnefice (socialista)

L'ex presidente del Venezuela Carlos Andrés Perez

CARACAS – Molti giornali hanno stilato pagine di elogio sull’ex presidente del Venezuela Carlos Andrés Perez dopo la sua morte il 25 dicembre scorso. Possibile che si possa rendere omaggio a una persona condannata per corruzione e imputata per violazione di diritti umani? Come al solito i media occidentali svolgono il ruolo di ripetitori dei mezzi di comunicazione dell’opposizione venezuelana che fanno propaganda politica, non di certo informazione.

Continuar leyendo “Carlos Andrés Pérez, ricordo di un carnefice (socialista)”

Rivince Chávez. Ma dovrà tener conto dell’opposizione

CARACAS – Domenica 26 settembre a sera le strade erano deserte, i locali chiusi, Caracas era silenziosa come non mai. I venezuelani erano incollati davanti ai televisori nell’attesa dei risultati delle legislative. I tempi della vita in Venezuela sono scanditi dalle votazioni, nei mesi prima di un appuntamento elettorale sembra che tutti trattengano il fiato, gli imprenditori non investono, i lavoratori non reclamano, perfino i bambini percepiscono la tensione.

Continuar leyendo “Rivince Chávez. Ma dovrà tener conto dell’opposizione”

Pochi si sono ricordati del giorno dell’Amicizia italo-venezolana

CARACAS – In ricordo del Giuramento di Simón Bolívar avvenuto sul Monte Sacro a Roma nel 1805 era stato istituito il giorno dell’Amicizia italo-venezolana. Quest’anno non è stata organizzata nessuna manifestazione ufficiale né dal Consolato, né dall’Ambasciata, né dalle istituzioni venezuelane. Gli esclusivi Club italo hanno però celebrato delle festicciole per i pochi eletti.

Continuar leyendo “Pochi si sono ricordati del giorno dell’Amicizia italo-venezolana”

Ristabilite le relazioni Venezuela-Colombia

di Gennaro Carotenuto

BOGOTÀ – E’ fallito il piano del Pentagono e di Álvaro Uribe di ipotecare le relazioni tra il successore di questo e il Venezuela per destabilizzare il governo di Hugo Chávez e incolparlo di finanziare e proteggere “gruppi terroristi”.

Continuar leyendo “Ristabilite le relazioni Venezuela-Colombia”

Frattini incontra la collettività italiana a Caracas

Il ministro degli Esteri Frattini e l'Ambasciatore MaccottaCARACAS – Toccata e fuga del ministro degli Esteri Frattini in Venezuela. Giovedì nell’incontro con la Collettività italiana il titolare della Farnesina ha ascoltato le problematiche dei connazionali per trovare delle soluzioni o per adempiere a una pura formalità? La sua visita ha comunque raggiunto un obiettivo: sbloccare il debito di 1 miliardo e 200 euro del governo venezuelano con le multinazionali italiane presenti sul territorio. Sono stati inoltre firmati 6 accordi di cooperazione.

Continuar leyendo “Frattini incontra la collettività italiana a Caracas”

Moncayo libero dopo 12 anni

di Gennaro Carotenuto

Il padre dell'ex sequestrato Pablo Emilio Moncayo

BOGOTÀ – Questa volta che il sequestrato liberato ha ringraziato solo Chávez, Correa e Lula se ne è parlato poco. Niente a che vedere con il grande spazio mediatico riservato a Ingrid Betancourt che simboleggiava la vittoria di Uribe contro le Farc.

Continuar leyendo “Moncayo libero dopo 12 anni”

Allo studio un organismo continentale latinoamericano

CANCUN – Ieri il presidente venezolano Hugo Chávez aveva proposto di creare un’organizzazione continentale alternativa all’Osa, da lui definita “inutile”. Sembra che anche presidenti più moderati e di destra come il brasiliano Lula e il messicano Calderón vedano di buon occhio l’idea. Per la prima volta si costituirebbe così un organismo nelle Americhe che esclude i due grandi giganti: Usa e Canada.

Continuar leyendo “Allo studio un organismo continentale latinoamericano”

Si apre per Venezuela e Italia un nuovo capitolo

CARACAS – Martedì Eni e Pdvsa hanno firmato tre accordi strategici per lo sfruttamento di giacimenti della fascia petrolifera dell’Orinoco, una delle più grandi riserve al mondo di oro nero. Il sottosegretario agli Esteri, Vincenzo Scotti, a colloquio con il quotidiano La Voce d’Italia, illustra le prospettive di collaborazione tra Venezuela e Italia ed assicura il coinvolgimento delle aziende italo-venezolane.

di Mauro Bafile

Continuar leyendo “Si apre per Venezuela e Italia un nuovo capitolo”

La creazione della Comuna vista da dentro

CARACAS – Giovedì scorso è stato presentato presso il Celarg di Caracas il lungometraggio “Comuna en construcción” di Dario Azzellini, politologo italo-tedesco, e Oliver Ressler. Pochi sono coloro che filmano i barrios da dentro, pochi sono coloro che mostrano il ‘processo politico’ venezuelano visto dal basso. Fra questi ci sono gli autori di questo documentario filmato nell’agosto del 2009 fra Petare, Catia e Barinas.

Continuar leyendo “La creazione della Comuna vista da dentro”

L’altra America, tra Messico e Venezuela storie dell’estremo Occidente

di Monica Vistali

CARACAS – Dai blog di Piero Armenti e Antonio Pagliula è nato “L’altra America, tra Messico e Venezuela storie dell’estremo Occidente”, a cavallo di due rivoluzioni. Dai blog alle librerie, occhi italiani su “L’altra America”.

Continuar leyendo “L’altra America, tra Messico e Venezuela storie dell’estremo Occidente”

Il concerto con Calle 13 a Caracas

calle 13CARACAS – Un ‘concertone’, quello di sabato a Caracas. Si è anche esibito il gruppo portoricano Calle 13. Il cantante alternativo René Perez aveva sbalordito il pubblico e la stampa all’ultima premiazione di Mtv America latina, in cui si era manifestato contrario all’installazione di basi statunitensi in Colombia e in generale contro la politica uribista. Migliaia di persone erano presenti al concerto gratuito, in cui il musicista non ha fatto dichiarazioni politiche.

Continuar leyendo “Il concerto con Calle 13 a Caracas”