Forse uno sbocco al mare per la Bolivia

SANTIAGO – Sebastian Piñera, presidente del Cile, si recherà in visita ufficiale nel novembre prossimo in Bolivia dove si riunirà con il suo omologo Evo Morales. Da più di 100 anni il paese andino non ha uno sbocco al mare, questo ravvicinamento fra due stati così distanti politicamente promette dei benefici commerciali per entrambi.

Continuar leyendo “Forse uno sbocco al mare per la Bolivia”

Si candida l’indagato dell’assassinio di 13 indigeni

pando_leopoldo_fernandez_512_324LA PAZ – Gli sforzi della opposizione per affrontare nelle elezioni di dicembre il presidente Evo Morales hanno avuto oggi un imprevista svolta con la candidatura alla vicepresidenza dell’ex prefetto di Pando, Leopoldo Fernández, in carcere da dieci mesi.

Continuar leyendo “Si candida l’indagato dell’assassinio di 13 indigeni”

Oggi comincia il vertice di Unasur fra le tensioni

unasur

Chi vincerà questa volta? I riflettori sono puntati sul tema delle basi colombiane aperte alle forze armate degli Stati Uniti. Da una parte c`’è la Colombia e dall’altra i paesi progressisti: Ecuador, Nicaragua, Bolivia e Venezuela.

Continuar leyendo “Oggi comincia il vertice di Unasur fra le tensioni”

Bolivia, l’Iran cerca l’uranio

L’est della Bolivia nasconde risorse minerarie, ma i boliviani si oppongono all’estrazione dei minerali radioattivi. Ben 1,2 miliardi di dollari sono stati investiti dall’Iran in Bolivia, perché? A seguito dell’incontro del presidente iraniano Ahmadinejad con il suo omologo boliviano Morales sono stati infatti firmati accordi di cooperazione importanti, definiti “estremamente positivi” dal governo. Sarà così davvero per le comunità indigene di San Ignacio?

Il presidente boliviano Morales e il suo omologo iraniano Ahmadinejad
Il presidente boliviano Morales e il suo omologo iraniano Ahmadinejad

Continuar leyendo “Bolivia, l’Iran cerca l’uranio”

Bolivia, quattro decadi di “desaparecidos”

Spesso si associa l’idea di “desaparecidos” unicamente all’Argentina. Ma non è così. La barbarie delle “desapariciones” ha afflitto tutta l’America latina: dal Messico al Cile attraversando tutto il continente. E colpendo anche la Bolivia.

desaparecidos bolivia

LA PAZ – Un gruppo di antropologi argentini ha cominciato martedì la ricerca dei resti di più di mezzo centinaio di persone che sono morte 39 anni fa durante delle azioni di guerriglia nelle vicinanze di Teoponte, un piccolo paese boliviano ubicato tra le Ande e la regione amazzonica a circa 300 chilometri al nord-est di La Paz.

Continuar leyendo “Bolivia, quattro decadi di “desaparecidos””

L’ambasciatore di Bolivia denuncia un tentativo di colpo di stato civile

A seguito delle accuse di partecipare al golpe e di finanziare l’opposizione, gli Usa inseriscono il paese nella lista nera degli stati che non lottano contro il narcotraffico

Lambasciatore di Bolivia denuncia un tentativo di colpo di stato civile
L'ambasciatore di Bolivia denuncia un tentativo di colpo di stato civile
L’ambasciatore di Bolivia denuncia un tentativo di colpo di stato civile

CARACAS – L’ambasciatore di Bolivia in Venezuela ha denunciato il tentativo di un colpo di stato contro il governo di Evo Morales e i crimini contro l’umanità commessi dal prefetto della regione di Pando Leopoldo Fernandez contro una trentina di contadini indigeni.
Jorge Alvarado Rivas ha confermato alla Voce d’Italia che gli atti violenti e gli omicidi compiuti l’11 settembre scorso nella località “El Porvenir” sono stati commessi da paramilitari addestrati da gruppi armati colombiani e finanziati dalla prefettura della regione. “Fernandez – ha dichiarato Alvarado – è sicuramente l’autore intellettuale dei delitti contro l’umanità, anche perché fra i morti del giorno del massacro vi sono due funzionari della prefettura”.
Continuar leyendo “L’ambasciatore di Bolivia denuncia un tentativo di colpo di stato civile”