Venezuela, la guerra tra Stato e paramilitari

di Barbara Meo-Evoli

polizia-venezuela (1).jpg

Primo trimestre del 2016: 4.696 omicidi. Sei dirigenti chavisti uccisi negli ultimi due anni.

La testimonianza di un abitante di una zona popolare controllata da una banda criminale in cui da un anno non entra la polizia. Gli assassini di agenti delle forze dell’ordine sono pagati dalla criminalità organizzata in contanti in moneta locale tra 750 e 1.500$

Continuar leyendo “Venezuela, la guerra tra Stato e paramilitari”

Perché Chavez ha rivinto. Oltre la propaganda

Perché dal 1999 ad oggi il Venezuela è stato classificato tra le dittature peggiori al mondo? Con quali prove e sulla base di quali parametri? Eccovi un decalogo dei diritti civili e politici rispettati in Venezuela, paradossalmente il paese delle “troppe libertà”.

Pubblicato sulla rivista Geopolitica: www.geopolitica-rivista.org/19120/perche-chavez-ha-rivinto-oltre-la-propaganda/

Lanciamo un appello al governo francese … affinché prenda consapevolezza della deriva antidemocratica d’un regime che … è indirizzato verso il totalitarismo” (Libération, 19/11/2007).

I principali osservatori indipendenti che hanno analizzato con attenzione la gestione di Chávez coincidono sul fatto che la autocrazia eletta bolivariana assomiglia ogni giorno di più a una normale dittatura” (El Mundo, 16/2/2009).

“‘Perchè il Campidoglio offre il suo patrocinio a una mostra a Roma sul dittatore Chavez?’ ha chiesto Giulio Santagata del Pd annunciando un’interrogazione parlamentare al ministro degli Esteri” (Repubblica, 2/3/2012).

Continuar leyendo “Perché Chavez ha rivinto. Oltre la propaganda”

Liberato il commerciante Antonio Grassano

di Barbara Meo Evoli

CARACAS – Venerdì è stato liberato dalla polizia scientifica Cicpc il commerciante di origine italiana Antonio Grassano Urbina di 33 anni che era stato sequestrato il primo marzo nella zona El Milagro a Maracay. Il capo della banda di sequestratori si trovava in prigione al momento del delitto.

Continuar leyendo “Liberato il commerciante Antonio Grassano”

Il Partito democratico viene a Caracas

di Barbara Meo Evoli

CARACAS – Si sono svolte tra il 18 e il 21 per la prima volta le riunioni del coordinamento Sudamerica del Partito democratico a Caracas. Presenti tre rappresentanti provenienti da Argentina, Brasile e Colombia e il deputato Porta.

Continuar leyendo “Il Partito democratico viene a Caracas”

Omicidio Petricca, la polizia segue la pista della banda dei rapinatori d’auto

di Barbara Meo Evoli

CARACAS – Potrebbe trattarsi di una banda che si dedica a rapinare le automobili e che ha ucciso altre tre persone negli ultimi due mesi. Questo quello che emerge dalle indagini svolte dalla polizia scientifica Cicpc sull’omicidio di Glauco Petricca di domenica scorsa.

Continuar leyendo “Omicidio Petricca, la polizia segue la pista della banda dei rapinatori d’auto”

Venezuela, due mesi dopo le inondazioni

di Barbara Meo Evoli

Nel fondo le stanze dove vivono gli sfollati nel centro Cadafe a Caracas

CARACAS – Tra novembre e dicembre 2010 a causa delle intense e continue precipitazioni ci sono stati numerosi smottamenti in molti stati del paese. Il bilancio: 29 morti e più di cento mila sfollati.

Continuar leyendo “Venezuela, due mesi dopo le inondazioni”

Sequestrato da sei uomini Ricardo Muro Borelli

La vittima del sequestro Ricardo Muro Borelli

CARACAS – Un altro sequestro di un proprietario di un’azienda agricola discendente di italiani. Il padre della vittima non ha voluto neanche fare la denuncia: vuole solo che i rapinatori lo chiamino per pagare il riscatto. E poi uno si chiede perché ci sono tanti sequestri in Venezuela?

Continuar leyendo “Sequestrato da sei uomini Ricardo Muro Borelli”

Mistero di Los Roques, la famiglia vuole la verità

La mamma Bruna con le figlie Emma e Sofia prima dell'incidente aereo

CARACAS – I familiari della famiglia Guernieri hanno fatto risentire la loro voce affinché proseguano le indagini alla ricerca dell’aereo scomparso nel nulla mentre si dirigeva verso Los Roques. Oggi si compiono tre anni dall’incidente del bimotore Let con a bordo 14 persone.

Continuar leyendo “Mistero di Los Roques, la famiglia vuole la verità”

Rivince Chávez. Ma dovrà tener conto dell’opposizione

CARACAS – Domenica 26 settembre a sera le strade erano deserte, i locali chiusi, Caracas era silenziosa come non mai. I venezuelani erano incollati davanti ai televisori nell’attesa dei risultati delle legislative. I tempi della vita in Venezuela sono scanditi dalle votazioni, nei mesi prima di un appuntamento elettorale sembra che tutti trattengano il fiato, gli imprenditori non investono, i lavoratori non reclamano, perfino i bambini percepiscono la tensione.

Continuar leyendo “Rivince Chávez. Ma dovrà tener conto dell’opposizione”

Omicidio Astore, tre su quattro dei delinquenti arrestati sono poliziotti

PORLAMAR – Tre dei quattro autori dell’omicidio di Emiliano Astore sono degli agenti della Polizia di Nueva Esparta. Così è stato annunciato dal commissario della Cicpc di Margarita, José González, ieri in conferenza stampa.

Continuar leyendo “Omicidio Astore, tre su quattro dei delinquenti arrestati sono poliziotti”

Frattini incontra la collettività italiana a Caracas

Il ministro degli Esteri Frattini e l'Ambasciatore MaccottaCARACAS – Toccata e fuga del ministro degli Esteri Frattini in Venezuela. Giovedì nell’incontro con la Collettività italiana il titolare della Farnesina ha ascoltato le problematiche dei connazionali per trovare delle soluzioni o per adempiere a una pura formalità? La sua visita ha comunque raggiunto un obiettivo: sbloccare il debito di 1 miliardo e 200 euro del governo venezuelano con le multinazionali italiane presenti sul territorio. Sono stati inoltre firmati 6 accordi di cooperazione.

Continuar leyendo “Frattini incontra la collettività italiana a Caracas”

A giugno forse si svela il mistero

Gli sposi Patricia Alcalá e Alexander Niermann

CARACAS – A metà maggio riprenderanno le indagini dell’aereo scomparso nei flutti dal 4 gennaio 2008 in un volo diretto a Los Roques. Dopo aver già speso 5 milioni di dollari, il mese scorso il governo venezuelano ha stanziato ulteriori due milioni, mentre l’Italia ne ha resi disponibili due. Cifre da capogiro.

Continuar leyendo “A giugno forse si svela il mistero”

Politiche 2008, bruciate le schede del Venezuela

Il faccendiere legato alla 'ndrangheta Aldo Micciché latitante in Venezuela

CARACAS – Le schede degli elettori italiani in Venezuela sarebbero state distrutte per non far perdere al Pdl seggi in Senato. È stato rivelato in un’intercettazione pubblicata sull’Espresso fra il ‘faccenderie’ calabrese Aldo Micciché latitante a Caracas e Filippo Fani, collaboratore della responsabile del Pdl all’estero, Barbara Contini. Come sempre la mafia arriva ovunque…

Continuar leyendo “Politiche 2008, bruciate le schede del Venezuela”

Si apre per Venezuela e Italia un nuovo capitolo

CARACAS – Martedì Eni e Pdvsa hanno firmato tre accordi strategici per lo sfruttamento di giacimenti della fascia petrolifera dell’Orinoco, una delle più grandi riserve al mondo di oro nero. Il sottosegretario agli Esteri, Vincenzo Scotti, a colloquio con il quotidiano La Voce d’Italia, illustra le prospettive di collaborazione tra Venezuela e Italia ed assicura il coinvolgimento delle aziende italo-venezolane.

di Mauro Bafile

Continuar leyendo “Si apre per Venezuela e Italia un nuovo capitolo”

Sequestro, Armellin si trova in ottima salute

CARACAS – A due giorni dalla liberazione, “Roberto Armellin si trova in ottima forma, anche se provato dal sequestro”. Lo assicura il Console generale d’Italia, Giovanni Davoli, dopo averlo incontrato ieri mattina. Silenzio stampa sui dettagli della liberazione. Ancora incomprensibile il motivo del rilascio.

Continuar leyendo “Sequestro, Armellin si trova in ottima salute”

Dopo tre mesi, liberato Armellin

L'imprenditore trevigiano liberato ieri a Caracas Roberto Armellin

CARACAS – E’ terminata la lunga prigionia dell’imprenditore trevigiano sequestrato il 22 ottobre insieme al suocero liberato sei giorni dopo il rapimento. Roberto Armellin, 48 anni, si trova a Caracas in buone condizioni di salute. Visto che non vi è stato nessun intervento della polizia, non è da escludere la possibilità del pagamento di un riscatto per la liberazione.

Continuar leyendo “Dopo tre mesi, liberato Armellin”