Dopo il riso, liberalizzata la vendita dello zucchero

L’AVANA – Cuba sta cambiando e si sta aprendo al libero mercato. Ogni nuova misura economica adottata dal governo di Raul Castro è destinata a far discutere. Da qualche giorno il governo cubano ha reso nota la liberalizzazione dello zucchero, un tempo vendibile solo dallo Stato presso le sue strutture.

Continuar leyendo “Dopo il riso, liberalizzata la vendita dello zucchero”

Anuncios

Presto la liberazione di altri detenuti politici

L’AVANA – Fidel torna sulla scena pubblica e Cuba cambia atteggiamento riguardo alla tanto contestata detenzione dei dissidenti. Ci si è mai chiesti cosa pensano i cubani di questi prigionieri politici? Se preferiscono che rimangano chiusi in cella o che siano liberati? La maggioranza della popolazione che appoggia il governo è d’accordo con la linea dura contro le mafie anticastriste, le cui operazioni sono dirette da Miami.

Continuar leyendo “Presto la liberazione di altri detenuti politici”

Forse riprenderà la corrispondenza fra Cuba e gli Usa

cubaL’AVANA – Una delegazione guidata da Bisa Williams, vice assistente del segretario di Stato per gli affari dell’Emisfero Occidentale, e comprendente anche alcuni rappresentanti del servizio postale americano, è giunta domenica a L’Avana per iniziare i colloqui su una possibile ripresa delle comunicazioni epistolari tra Cuba e gli Stati Uniti. Dall’anno seguente all’imposizione unilaterale dell’embargo da parte degli Stati Uniti, la corrispondenza fra i due paesi è stata interrotta.

Continuar leyendo “Forse riprenderà la corrispondenza fra Cuba e gli Usa”

Cuba post Fidel

Arrivano i cellulari, dvd, computer, elettrodomestici prima proibiti. Però Internet ancora no.

Il non traffico dell'Avana

1 maggio 2008

Tre mesi fa Fidel Castro ha rinunciato al potere e il testimone è passato al fratello Raul. Da quel momento qualcosa è cambiato a Cuba. Il neo presidente Raul, aveva annunciato, nel suo discorso di insediamento davanti all’Assemblea nazionale, che sarebbero stati aboliti «alcuni dei divieti che limitano la vita dei cittadini» cubani. La misura non si è fatta attendere.

Ed infatti è stato abolito il divieto imposto ai cubani sull’isola di pernottare negli alberghi per turisti e di acquistare vari elettrodomestici, come computer, lettori dvd, videoregistratori, bici elettriche, televisori a schermo piatto, forni a microonde e antifurti per auto. Poi è stato abolito anche il divieto ad acquistare un cellulare, che prima veniva spesso bypassato intestando il telefonino a uno straniero.

Continuar leyendo “Cuba post Fidel”