Generazione senza futuro?

Il documentario indaga sulla crisi che attanaglia l’Europa, sulle cause e le responsabilità
dell’attuale situazione e analizza in particolare gli effetti devastanti della recessione sui giovani. “No future generation?” si pone come obiettivo di raccontare le iniziative di Resistenza che la società europea ha sviluppato dal basso per affrontare la crisi, da un
lato, dando voce a coloro ai quali i grandi network normalmente non concedono spazio (la gente comune che arranca e non arriva a fine mese e i personaggi scomodi) e, dall’altro, raccogliendo opinioni di politici, intellettuali, economisti e artisti. È stato girato in Italia, Francia, Spagna e Regno Unito.

Un altro assassinio nell’anarchia di Caracas

CARACAS – È stato ucciso a bruciapelo Glauco Petricca mentre era al volante della sua jeep a Caracas. Il commerciante italo-venezolano, nipote dei proprietari dell’Università Santa Maria, ha ricevuto un colpo di pistola alla testa, mentre cercava di opporsi a una rapina.

Continuar leyendo “Un altro assassinio nell’anarchia di Caracas”

È necessaria una soluzione pacifica al conflitto colombiano

BOGOTÀ – Dopo 60 anni di conflitti armati fra esercito, paramilitari di destra e guerriglia marxista-leninista in Colombia la soluzione non può essere che negoziata, al contrario la politica intrapresa sia dall’ex presidente Uribe che dall’attuale Santos è stata militarista. Nell’incontro internazionale per la pace in Colombia tenutosi a Buenos Aires si è concluso che la guerra in corso potrà risolversi solo con il dialogo.

Continuar leyendo “È necessaria una soluzione pacifica al conflitto colombiano”

“Babaçu livre”, salviamo la pianta della vita

ROMA – Il documentario “Babaçu livre” sarà presentato dalla Ong ActionAid alla Provincia di Roma, lunedì 7 marzo. Il lungometraggio racconta come le donne della regione settentrionale del Brasile siano riuscite a far approvare la “Legge del Babaçu libero”, una noce di cocco da cui dipende la sussistenza di milioni di persone.

Continuar leyendo ““Babaçu livre”, salviamo la pianta della vita”

Scoperte altre fosse segrete riempite con le vittime dei narcos

CITTÀ DEL MESSICO – Sono stati scoperti 17 corpi in 2 fosse segrete nello stato di Guerrero e sembra che le autorità ne stiano cercando molti altri. Il Messico negli ultimi anni ha registrato un’ascesa vertiginosa della violenza dei narcotrafficanti che esercitano un vero e proprio potere nel paese e la comunità internazionale non se ne preoccupa, anzi dipinge Calderón come un gran difensore dei diritti umani.

Continuar leyendo “Scoperte altre fosse segrete riempite con le vittime dei narcos”

La conferma di Wikileaks: gli studenti uccisi a Sucumbíos non erano delle Farc

WASHINGTON – Secondo un cablo diplomatico rivelato da Wikileaks, gli studenti messicani assassinati dallo Stato colombiano nel bombardamento dell’accampamento delle Farc nel 2008 non appartenevano alla guerriglia. Come al solito la disinformazione impera.

Continuar leyendo “La conferma di Wikileaks: gli studenti uccisi a Sucumbíos non erano delle Farc”

Lontano dal rumore dello stereo per aprirsi alla meditazione

CARACAS – Dal 5 all’8 marzo si svolgerà a Valencia la XV Tendopoli fondata dal padre Francesco Cordeschi della comunità passionista di San Gabriele dell’Addolorata di Teramo.

Continuar leyendo “Lontano dal rumore dello stereo per aprirsi alla meditazione”

Ricomincia il processo per l’omicidio del leader Guaranì

Il leader guaraní Kaiowá Marcos Veron

SAN PAOLO – Forse i tempi un po’ stanno cambiando. Il processo contro coloro che uccisero il leader guaraní brasiliano Veron sta ripartendo. Il capo indigeno aveva osato opporsi a un ricco allevatore per difendere la propria comunità.

Continuar leyendo “Ricomincia il processo per l’omicidio del leader Guaranì”

Il 60% dei sindacalisti uccisi nel mondo è colombiano

BOGOTÀ –  La Cut ha reso note le cifre relative alle violenze antisindacali perpetrate dal 1986 ad oggi. Nel 2008 mentre 49 sono stati i sindacalisti uccisi in Colombia, in Venezuela (che i grandi media considerano il paese dove è maggiormente limitata la libertà di espressione in America latina) ne sono morti solo 4.

Continuar leyendo “Il 60% dei sindacalisti uccisi nel mondo è colombiano”

Dopo il riso, liberalizzata la vendita dello zucchero

L’AVANA – Cuba sta cambiando e si sta aprendo al libero mercato. Ogni nuova misura economica adottata dal governo di Raul Castro è destinata a far discutere. Da qualche giorno il governo cubano ha reso nota la liberalizzazione dello zucchero, un tempo vendibile solo dallo Stato presso le sue strutture.

Continuar leyendo “Dopo il riso, liberalizzata la vendita dello zucchero”

Mi scusi presidente, festeggiamo quando l’Italietta sarà cambiata

di Gabriele DelGrande

Mentana, Vespa e Padellaro. Tutti da Napolitano per ricevere un premio ed esaltare il “prestigio della categoria”, dimenticando lo sfruttamento e l’ipocrisia che regnano nel giornalismo e che costringono i migliori all’emigrazione. “Preferisco un contratto a un trofeo” dice il giornalista italiano Gabriele Del Grande che era tra gli invitati al Quirinale ma ha preferito declinare l’invito. In questa lettera spiega il perché della sua scelta al presidente. Anche ‘Un nuovo mondo’ aderisce alla campagna.

Continuar leyendo “Mi scusi presidente, festeggiamo quando l’Italietta sarà cambiata”

Nella confusione totale Aristide vuole tornare

di Alessandro Grandi

L'ex presidente Jean-Bertrand Aristide

PORT AU PRINCE – A volte la storia si ripete, come si appresta a fare ad Haiti. Qualche giorno fa l’ex sanguinario dittatore Jean Claude Duvalier, figlio dell’altrettanto sanguinario “Papa Doc” Duvalier, è rientrato nell’isola. Oggi anche Jean-Bertrand Aristide vuole ritornare ad Haiti.

Continuar leyendo “Nella confusione totale Aristide vuole tornare”

Carlos Andrés Pérez, ricordo di un carnefice (socialista)

L'ex presidente del Venezuela Carlos Andrés Perez

CARACAS – Molti giornali hanno stilato pagine di elogio sull’ex presidente del Venezuela Carlos Andrés Perez dopo la sua morte il 25 dicembre scorso. Possibile che si possa rendere omaggio a una persona condannata per corruzione e imputata per violazione di diritti umani? Come al solito i media occidentali svolgono il ruolo di ripetitori dei mezzi di comunicazione dell’opposizione venezuelana che fanno propaganda politica, non di certo informazione.

Continuar leyendo “Carlos Andrés Pérez, ricordo di un carnefice (socialista)”

Mistero di Los Roques, la famiglia vuole la verità

La mamma Bruna con le figlie Emma e Sofia prima dell'incidente aereo

CARACAS – I familiari della famiglia Guernieri hanno fatto risentire la loro voce affinché proseguano le indagini alla ricerca dell’aereo scomparso nel nulla mentre si dirigeva verso Los Roques. Oggi si compiono tre anni dall’incidente del bimotore Let con a bordo 14 persone.

Continuar leyendo “Mistero di Los Roques, la famiglia vuole la verità”

Cile, la legge contro la memoria

di Andrea Fagioli


SANTIAGO DEL CILE – Si taglieranno i contributi a tutte quelle organizzazioni impegnate nella difesa della Memoria storica: questo vuole la finanziaria del nuovo governo cileno di Piñera. Non si può cercare di ricostruire un’unità nazionale in Cile senza ricordare il passato recente della dittatura di Pinochet, denunciare le violazioni perpetrate e punire i colpevoli.

Continuar leyendo “Cile, la legge contro la memoria”

Il libro su Maradona: il mito, l’uomo e il calciatore

Questo mese di novembre il giornalista Emiliano Guanella presenta “50 VOLTE DIEGO, seguendo Maradona, nella terra del pibe de oro” in varie città italiane. Il libro raccoglie la storia degli ultimi dieci anni di un idolo allo stesso tempo argentino ed italiano. Come ha detto Eduardo Galeano: “Gli dei non vanno mai in pensione, Maradona non uscirà mai dalla scena”. Successi e sconfitte di uno dei più grandi calciatori del mondo sono raccontati da un corrispondente che non guarda l’Argentina dalle finestre di un hotel a 5 stelle ma si è inoltrato nei quartieri umili lontani dai riflettori per comprendere problemi e aspirazioni della gente.

Continuar leyendo “Il libro su Maradona: il mito, l’uomo e il calciatore”

Dilma Rousseff vince le elezioni

SAN PAOLO – Dilma Rousseff si è aggiudicata il 55,9% delle preferenze e diventa così il nuovo Presidente del Brasile. L’avversario, il socialdemocratico Josè Serra si è fermato al 44%, portando a casa 43,6 milioni di voti. È la terza donna presidente in America latina.

Continuar leyendo “Dilma Rousseff vince le elezioni”

Néstor y lo que viene

Por Mempo Giardinelli


BUENOS AIRES – La politica di Nestor è stata molto discussa, ma sicuramente ha lasciato in Argentina segni indelebili positivi. Lo scrittore Giardinelli elenca i successi di sette anni di governo dei Kirchner (2003-2010).

Continuar leyendo “Néstor y lo que viene”

Morto l’ex presidente Kirchner si apre la corsa politica

di Mauro Mondello

“No lo puedo creer, ha muerto el presidente”. Sono le nove e mezza quando le radio argentine cominciano a diffondere l’incredibile notizia: “L’ex-presidente è morto”. Nestor Kirchner si è spento elle 9.15 del 27 ottobre, un attacco cardiaco lo ha stroncato durante una riunione politica nel sud del paese, a El Calafate, uno dei sui feudi elettorali.

Continuar leyendo “Morto l’ex presidente Kirchner si apre la corsa politica”