Un altro assassinio nell’anarchia di Caracas

CARACAS – È stato ucciso a bruciapelo Glauco Petricca mentre era al volante della sua jeep a Caracas. Il commerciante italo-venezolano, nipote dei proprietari dell’Università Santa Maria, ha ricevuto un colpo di pistola alla testa, mentre cercava di opporsi a una rapina.

Domenica mentre stava riaccompagnando un amico a casa vicino alla strada Los Ilustres, Petricca si è fermato a comprare qualcosa a un Farmatodo. Subito dopo i malviventi si sono avvicinati alla Grand Cherokee nera targata SBG-67Z per rubargli il veicolo. Erano le otto si sera.

I delinquenti hanno sparato a distanza ravvicinata a Petricca, che è proprietario di un centro di lavaggio auto a San Antonio. A seguito del colpo di pistola la vittima ha perso il controllo del veicolo e si è schiantato contro un albero. L’italo-venezolano di 39 anni è morto sul colpo mentre l’amico è rimasto illeso.

Secondo la polizia che ha ritrovato per terra un paraurti di una Toyota Corolla, i malviventi si trovavano su un taxi bianco al momento dell’omicidio.

Il padre di Glauco, Antonio Petricca, ha denunciato l’inefficienza dei programmi intrapresi dal governo per ridurre la delinquenza a Caracas: “all’esecutivo non interessa fare qualcosa sul serio per rendere il paese più sicuro”.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Comunità italiana e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...