Diplomatici venezuelani contro la disinformazione dei mass media

CARACAS – Insieme per controinformare. Questa la finalità dell’incontro fra alcuni diplomatici venezolani e delle associazioni italiane che appoggiano il ‘movimento bolivariano’.

Alcune realtà associative napoletane si sono incontrate negli spazi del centro culturale “La Città del Sole” con le rappresentanze diplomatiche venezolane in Italia. L’obiettivo era discutere nuove strategie di collaborazione tra i due paesi e far conoscere il processo di trasformazione della realtà venezolana per arginare la disinformazione internazionale verso il paese latinoamericano.

All’incontro, tenutosi il 10 settembre, era presente l’Ambasciatore venezolano in Italia Luis José Berroteran Acosta, il Console venezolano a Napoli Bernardo Borges, la Viceconsole Margnolia Hernandez e il deputato German Ferrer (Psuv), coordinatore nazionale dell’Associazione Nazionale di reti e Organizzazioni Sociali (Anros).

Due le proposte di relazione dibattute ed approvate nel corso dell’incontro.

In primis la promozione di viaggi di scambio culturale tra delegati italiani e venezolani per una reciproca conoscenza e rilevamento della verità sul territorio. È stato accordato che un primo gruppo di delegati di solidarietà con il Venezuela a Napoli sarà ospite il prossimo novembre di campeggi socialisti organizzati da Anros venezuela nello stato Lara. In secondo luogo, l’organizzazione di una campagna di controinformazione sul territorio italiano.

Sino ad oggi il compito di contro-informare è stato assolto principalmente dalla rivista l’Alba, nata con l’obiettivo di promuovere l’amicizia e la solidarietà tra i popoli. L’Ambasciata Venezolana si è offerta come supporto per la creazione di una banca dati o di un centro di documentazione per la raccolga di materiale audiovisivo, digitale e stampato al fine di appoggiare la campagna de controinformazione in Italia, avendo come punto di riferimento il centro culturale “La Città del Sole”. Inoltre, saranno tradotti in lingua italiana o sottotitolati i video che procurerà German Ferrer, per essere poi oggetto di cineforum presso La Città del Sole.

L’ambasciatore Berroterán Acosta ha espresso la sua soddisfazione per l’iniziativa di appoggio al paese, sottolineando gli attacchi antigovernativi dei mass media che si sono recentemente inaspriti in vista delle elezioni parlamentari del 26S. Dalo canto suo il Console Borges ha rislatato l’importanza di accordi tra reti sociali tra l’Italia e il Venezuela, nella speranza che “l’esperienza possa servire da modello d’ispirazione per altri popoli che cercano la liberazione dal giogo capitalista”. I cittadini italiani presenti all’incontro hanno quindi potuto conoscere l’organizzazione Anros Venezuela, nata nel 2001 come rete d’aiuto alla promozione della partecipazione, così come stabilito dalla Costituzione.

Tra i gruppi presenti all’incontro, esponenti della Redazione di AlbainFormazione e di Redporti America-Capitulo Cuba; Circolo Bolivariano “José Carlos Mariategui” di Napoli; Associazione “L’Internazionale”; Circolo Italia – Cuba – Campi Flegrei.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Italia - America latina e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...