Cuba agli Usa: “L’embargo ci fa comodo? Toglietecelo”

L’AVANA -L’ultima invenzione del segretario di stato statunitense Hillary Clinton: a Cuba giova l’embargo. Il presidente del parlamento cubano ha risposto semplicemente chiedendo agli Stati Uniti di revocare questo terribile e discriminatorio ‘bloqueo’. Un braccio di ferro impari.

Cuba ha sfidato gli Stati Uniti chiedendo al segretario di Stato americano Hillary Clinton di revocare per un anno l’embargo commerciale, per vedere se a chi veramente giova una misura punitiva del genere.

– Se la signora Clinton crede davvero che l’embargo americano faccia il gioco del nostro governo è semplice: lo revochino anche solo per un anno, per capire se l’embargo giochi a nostro o non piuttosto a loro favore – ha dichiarato Ricardo Alarcon, presidente del parlamento cubano alludendo alle recenti dichiarazioni del Segretario di Stato americano.

Il 9 aprile a Louisville (est degli Stati Uniti), Clinton ha detto di credere che “i Castro non vogliono la fine dell’embargo, né la normalizzazione con gli Stati Uniti”. Nel caso di una revoca dell’embargo, i fratelli Fidel e Raul Castro, che guidano Cuba dal 1959, “perderebbero tutte le loro scuse per tutto quello che è accaduto a Cuba da cinquanta anni a questa parte”, ha aggiunto.

Quella di Alarcon è la prima reazione ufficiale alle dichiarazioni di Clinton.

Cuba e Stati Uniti non hanno relazioni diplomatiche dal 1961. Gli statunitensi impongono da 48 anni un embargo che l’assemblea generale dell’Onu condanna da diciotto anni consecutivi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cuba e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...