Riforestazione per il cambio climatico

LA PAZ -Piantare nel momento che inizia la Conferenza dei Popoli sulla crisi climatica. Questa la decisione presa in Bolivia per porteggere la Pachamama.

La Bolivia ha iniziato a piantare sul proprio territorio, a partire da martedì scorso, giorno in cui è iniziata a Cochabamba l’apertura della Conferenza mondiale dei popoli sulla crisi climatica, 50 milioni di alberi nei prossimi cinque anni.

I primi 10.000 alberi saranno piantati da rappresentanti del governo e rappresentanti delle organizzazioni sociali presenti alla conferenza, cosi come ha informato viceministro dell’Ambiente, Juan Pablo Ramos. Secondo fonti ufficiali, la Bolivia sacrifica al progresso ogni anno, tra i 280.000 e i 300.000 ettari di bosco. Nel 1995 la superficie dei suoi boschi era di 53,4 milioni di ettari ma la deforestazione indiscriminata, ha ridotto oggi, quella superficie, a 48 milioni di ettari.

Il governo boliviano, che sostiene attivamente i principi che guidano questa conferenza, è da sempre impegnata a diffondere i valori legati alla madre terra. E proprio per questo motivo, ha deciso di cominciare questo simbolico processo di riforestazione come dimostrazione pratica della presa di coscienza del Paese circa il problema del surriscaldamento globale.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Bolivia e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...