Narcotraffico, catturato un altro italiano a Maracay

CARACAS – E’ stato detenuto un altro italiano per traffico di droga. Dall’inizio del 2009 è il secondo ‘pesce grosso’ del narcotraffico internazionale che viene catturato in Venezuela. Senza contare tutti i pesci piccoli arrestati prima di imbarcarsi in viaggio dall’isola di Margarita o da Caracas per l’Italia. Walter Carapacchi è stato arrestato a Maracay giovedì in tarda mattinata dall’Interpol in collaborazione con il Corpo di investigazione scientifico, penale e criminale (Cicpc).

Latitante da dieci anni, su di lui pendeva un mandato di cattura internazionale per traffico di eroina che veniva inviata dall’America latina in Italia.

Carapacchi, nato a Roma, 54 anni, viveva da anni in Venezuela e ultimamente si era stabilito a Maracay (stato Aragua, ovest di Caracas).

Ieri il ministro dell’Interno e giustizia, Tarek El Aissami, ha reso pubblico l’arresto di Carapacchi informando che il detenuto è a disposizione del Servizio amministrativo di identificazione, migrazione e stranieri (Saime) in attesa dell’estradizione verso il suo paese d’origine.

Il Consolato generale d’Italia è stato molto attento al caso di Carapacchi, che presenta alcuni problemi di salute, e si è mosso immediatamente nello svolgimento della pratica d’estradizione in Italia.

L’ex-ricercato italiano si trova adesso detenuto presso la sede della Brigada di azioni speciali (Bae), un corpo della polizia Cicpc, a Caracas.

Barbara Meo Evoli

www.meoevoli.eu

Anuncios

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión /  Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión /  Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión /  Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión /  Cambiar )

w

Conectando a %s