Secondo desaparecido in democrazia

desaparecidosBUENOS AIRES – Non è la prima volta che nell’Argentina democratica scompaiono personaggi chiave che potrebbero incastrare gli esponenti del regime alle loro responsabilità. Nel 2006 scomparve Julio Lopez, dopo aver testimoniato nel processo contro l’ex-capo della polizia Miguel Etchecolatz. Oggi è scomparso un altro teste fondamentale per condannare un ex ‘pesce grosso’ della dittatura.

Un ex-poliziotto, Jesús González, testimone chiave nel processo contro l’ex-generale Luciano Menéndez, capo del Terzo Corpo dell’esercito con giurisdizione sul centro e nord del paese, e da ieri alla sbarra perché accusato di crimini di lesa umanità commessi durante l’ultima dittatura (1976-‘83), è morto in circostanze poco chiare sulle quali stanno indagando le forze di polizia.

González, che aveva prestato servizio come guardia in un centro di detenzione clandestina del regime, è stato trovato senza vita nella sua casa di Córdoba. L’ipotesi di suicidio, inizialmente accettata, non ha poi convinto gli inquirenti che ipotizzano un’istigazione al suicidio.

L’ex-poliziotto avrebbe dovuto presentarsi come teste a carico di Menéndez, su cui pesano già due condanne all’ergastolo, e di altri cinque ex-gerarchi del regime per il sequestro, la tortura e l’omicidio aggravato del vice-commissario Fermín Albareda nel 1979.

L’episodio ha riportato alla memoria una vicenda analoga accaduta nel Settembre 2006, quando un muratore in pensione, scampato ai campi di detenzione, Julio López, scomparve senza lasciare traccia a La Plata (60 chilometri a sud della capitale) dopo aver testimoniato nel processo contro l’ex-capo della Miguel Etchecolatz, condannato alla reclusione a vita per violazioni dei diritti umani. López, di cui si ignora ancora la sorte, è stato definito il primo ‘desaparecido’ della democrazia.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Argentina e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...