Fuori dal mercato dei media le grande aziende

cristina fernandez

BUENOS AIRES – La Presidentessa argentina, Cristina Fernández di Kirchner, ha annunciato lunedì cambi nel progetto di legge dei Media Audiovisivi che si discute al Congresso, al fine di impedire che le grandi aziende telefoniche possano entrare nel mercato audiovisivo, offrendo, per esempio, quello che si conosce in altri paesi come triple play: telefonia, Internet e televisione via cavo. Fernandez ha detto no al monopolio di queste grandi aziende.

“Vogliamo così chiarire qualsiasi dubbio o sospetto di alcuni parlamentari vicini a noi, che temevano che si chiudesse con un monopolio per passare a un altro. Abbiamo l’assoluta volontà di togliere il monopolio a questo settore”, ha assicurato la Presidentessa.

Cristina Fernández ha convocato una conferenza stampa per annunciare questo cambiamento e ha difeso il progetto di legge chiedendo onestà intellettuale al momento di analizzarne i contenuti. “La nuova legge sostituirà un’altra che è in vigore dall’epoca della dittatura e che permetterà di ampliare il numero di voci”. Cristina Fernández ha assicurato che il progetto di legge non danneggia, in nessun caso, il contenuto dell’informazione che viene diffusa, “come esige il più completo rispetto alla libertà d’espressione”.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Argentina e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...