Condannato l’ex-capo dei torturatori della Dina

cileSANTIAGO – Un po’ in tutta l’America latina cominciano ad arrivare le condanne degli ex-complici delle dittature degli anni ’70 e ’80 e dei responsabili di violazioni dei diritti umani. In Argentina la giustizia ha fatto grandi passi avanti nei processi contro i repressori, dopo l’abrogazione delle leggi che ne permettevano l’impunità disposte dall’ex-presidente Menem. Ma i desaparecidos non sono esistiti solo in Argentina. In Perù è stato condannato a 25 anni di prigione l’ex-presidente Alberto Fujimori. Ieri in Cile è stato condannato a 10 anni di carcere l’ex capo della Intelligenze (Dina), Manuel Contreras .

SANTIAGO – L’Alta Corte ha condannato l’ex capo della Intelligenze cilena (Dina), Manuel Contreras, per diverse violazioni dei diritti umani a dieci anni e un giorno in carcere per il suo ruolo come autore dell’omicidio di Lumi Videla, moglie del leader del Movimiento de Izquierda Revolucionaria (Mir), Sergio Perez Molina, rapito il 22 settembre 1974.

Secondo fonti giudiziarie sono stati condannati per lo stesso reato anche altri membri della cupola della polizia segreta della dittatura tra cui giorno l’ex agente della Intelligenze cilena, Miguel Krassnoff e il colonnello in pensione ed ex agente Ciro Torres.

L’omicidio di Lumi Videla in Cile è diventato un simbolo della crudeltà del regime di Pinochet. Videla, di 28 anni, e leader del Mir insieme al suo compagno, morì il 3 novembre 1974 in una sessione di tortura in palazzo della Dina. Il suo sposo, Sergio Perez Molina, anche luì leader del Mir, si trova desaparecido.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cile e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...