Si aprirà un nuovo vice-consolato a Barquisimeto

Nei giorni scorsi l’Ambasciatore Luigi Macotta e il Console generale Giovanni Davoli hanno incontrato il sindaco di Valencia, Edgardo Parra, e il governatore dello stato Lara, Henri Falcón. A breve l’apertura del Vice-consolato di Barquisimeto, nella speranza che funzioni!

Il Console generale del Venezuela Giovanni Davoli

Il Console generale del Venezuela Giovanni Davoli

 

 CARACAS – Nei giorni scorsi l’Ambasciatore d’Italia in Venezuela, Luigi Macotta, e il Console generale, Giovanni Davoli, si sono recati a Barquisimeto e Valencia per consolidare i legami con la comunità italiana e incontrare le autorità venezolane.

I due diplomatici hanno incontrato il sindaco di Valencia, Edgardo Parra, e il governatore dello stato Lara, Henri Falcón per rafforzare la cooperazione fra Italia e Venezuela.

“Abbiamo riscontrato da parte delle autorità locali – spiega Davoli, che ha assunto il mandato di console a Caracas da due mesi – il riconoscimento dell’importanza delle nostre comunità nei due stati. Partendo dalla constatazione dell’alto grado di integrazione degli italiani, le autorità hanno manifestato un grande apprezzamento per la comunità italiana nel paese”.

Oltre alle autorità locali, l’Ambasciatore e il Console a Valencia hanno tenuto una colazione con il presidente del Centro Italo-venezolano e poi hanno incontrato la Collettività.

A Barquisimeto, sempre presso il Centro Italo-venezolano, hanno discusso prima con gli imprenditori e poi in una riunione più ampia con i esponenti della Collettività italiana.

Le richieste pervenute dai connazionali ai due funzionari hanno riguardato la pratica di riacquisto della cittadinanza, la necessità di assistenza sociale e l’adozione di strumenti di protezione contro l’insicurezza.

“La mia visita a Barquisimeto – dichiara Davoli – è dovuta anche alla prossima apertura del vice-consolato onorario in questa città. Abbiamo visitato gli uffici che sono pronti per ricevere a breve il Vice-console e che si trovano nelle installazioni del Centro Italo-venezolano”.

Quindi, ha tenuto a sottolineare: “Barquisimeto, infattii, si trova in una posizione un po’ periferica rispetto alla circoscrizione di Caracas e sicuramente soffre un po’ della lontananza dalla capitale. Per questo motivo, abbiamo voluto l’apertura di un vice-consolato che possa essere vicino alle richieste degli italiani in quella città. In attesa del nulla-osta delle autorità venezolane per la nomina del Vice-console, adotterò le misure necessarie per rendere più facile l’accesso ai servizi consolari dei connazionali a Barquisimeto”. 

Barbara Meo Evoli

 www.meoevoli.eu

Annunci

Informazioni su barbarameoevoli

Reporter
Questa voce è stata pubblicata in Comunità italiana e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...