Barrio Adentro: medici e infermieri, mancano risorse e non ci pagano

CARACAS – Sono passati ormai cinque anni da quando è stata lanciata la Missione Barrio Adentro I, il più celebre programma sociale promosso dal governo di Hugo Chávez. L’obiettivo della Missione è quello di garantire il diritto alla salute alla popolazione di scarse risorse economiche in tutte le regioni del Venezuela. E’ ormai da un anno che i dentisti e gli infermieri di Barrio Adentro I di Caracas si sono mobilitati affinché gli siano riconosciuti i minimi diritti come dipendenti pubblici.
Le mete specifiche che sono state prefissate nel programma sono: assicurare delle cure mediche al 60% della popolazione povera e garantire la presenza di un medico ogni 250 famiglie. Ma è stata garantita la salute di chi presta il servizio alla popolazione?

“Lavoro nella Missione da cinque anni – denuncia la dentista Humary Mota – adesso sia io che mio figlio abbiamo una percentuale di mercurio nel sangue molto superiore al minimo accettabile”. Da rilevare è che qualsiasi procedimento in cui si utilizzi tale sostanza tossica dovrebbe essere compiuto a una temperatura molto bassa e nella maggior parte delle strutture in cui lavorano i dentisti Barrio Adentro non è stata installata l’aria condizionata.

Due settimane fa i dentisti e gli infermieri di Caracas si sono organizzati in un’assemblea indipendente dai sindacati tradizionali (Fetrasalud, Sunep-Sas) per esigere dal governo un contratto collettivo per tutti i lavoratori del settore della salute e acquisire così tutti i diritti che spettano ai funzionari pubblici. L’assemblea ha inoltre denunciato la corruzione che vige nell’attuale sistema di Barrio Adentro e proposto la creazione di un meccanismo di controllo da parte della stessa comunità. Solo nel distretto della capitale i dentisti di Barrio Adentro sono 192 e gli infermieri, per cui non è vigente un contratto collettivo, sono 592.

“Da vari mesi non posso curare i pazienti – denuncia la dentista Dulce Lamuño – perché sono in attesa che riparino il lettino” e infatti “sono già tre anni che ho richiesto una ristrutturazione del centro dove lavoro a Caricuao, una maggior quantità di farmaci e nuovi utensili di lavoro, ma il Dipartimento di odontoiatria del ministero della Salute risponde sempre che è insufficiente il finanziamento che riceve”.

“Molti dentisti che lavorano da cinque anni nella Missione Barrio Adentro I – dichiara la portavoce dei dentisti Delia Rojas – sono tuttora in nero e non possono neanche usufruire delle prestazioni della sicurezza sociale”. “Inoltre dal primo luglio – rivela Rojas – è stato diminuito lo stipendio di molti dentisti da 2 mila bolivares a 1.800 infrangendo la legislazione sul lavoro”. Poi prosegue sottolineando che la situazione più critica riguarda il centro odontoiatrico delle protesi dentali poiché “in una giornata vengono impiantate dieci protesi ma i pazienti in attesa sono 3 mila”.

“Noi siamo i veri rivoluzionari – afferma la portavoce degli infermieri Zaida Medina – e siamo coloro che in prima persona faremo tutto il possibile affinché funzioni il progetto di Barrio Adentro, e così si sviluppi un sistema di salute integrale che garantisca anche alla popolazione dei barrios di ricevere delle cure gratuite”. “Per la mancanza di infrastrutture adeguate – conclude – non vogliamo essere complici di chi dirige la Missione delle morti nelle periferie della capitale”.

Barbara Meo Evoli
www.meoevoli.eu

Annunci

Informazioni su barbarameoevoli

Reporter
Questa voce è stata pubblicata in Politica e Cronaca e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...